• Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Pinterest - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

email : meacci.ale@gmail.com  ;  phone : 0039 3404983510

alessandra meacci  architetto | interior designer | designer          sede : via ghislandi 16/a, abano  terme,  padova            p . i v a   04269740280  

Quale Carta da Parati (e perchè)

January 30, 2018

 

Devo ammetterlo: il mio primo sentimento legato ad una carta da parati è stato ODIO.  Quando ero piccola ho aiutato mia madre a raschiare via una (orribile) carta da parati color cachi. Una noia mortale.

 

Da queste incerte premesse, però, è nato un grande amore: le carte da parati sono diventate un ottimo alleato nei miei progetti di interni; non solo perché sono davvero belle, ma anche perché, abbinate a pannelli di tipo invisibile, compiono la magia di fare sparire ante e porte indesiderate.

 

Negli ultimi anni, poi, le aziende produttrici, oltre a dedicare una enorme attenzione allo ricerca estetica, (fino ad offrirci una varietà di soggetti impressionante) si sono concentrate nello sviluppare tecnologie che ci permettono di portare la carta da parati dove proprio non pensavamo potesse arrivare: in doccia (Wet System, by Wall&Decò)  ed in facciata (Out System, by Wall&Decò).  

 

Ecco allora qualche spunto, sia che voi le amiate alla follia, sia che ancora (per poco!) le odiate ;-)

 

L’eleganza di Cole and Son:

 

Carte da parati oniriche, con pattern ripetitivi e grafie impeccabili (bellissima la collezione Fornasetti).

 

 

Il gusto pop di Glamora:

 

Disegni maxi e una attenzione alla scelta dei soggetti infallibile. Le carte da parati di Glamora rispecchiano un gusto contemporaneo: hanno meravigliose sfumature ed un effetto iridescente unico.

 

 

Il Classico secondo Designers Guild:

 

Pochissime persone sanno usare il colore come Tricia Guild: queste carte da parati, con pattern ripetitivi, offrono un palette e degli abbinamenti cromatici praticamente perfetti. In più, dato che la Designer Guild offre una linea abbinata di tessili e di pitture murali, diventa possibile giocare con le texture e con i materiali dando una particolare  “profondità” al progetto di interni.

 

 

 

L’innovazione di Wall&Decò:

 

Wall&Decò offre una vastissima collezione di prodotti, con disegni maxi, che vanno dai temi geometrici, al Art Decò, alle fantasie ispirate alla giungla; alcune linee hanno particolari caratteristiche tecniche che rendono possibile posare la carta da parati in ambienti umidi come bagni, docce ed in esterno.

 

Please reload

Recent Posts

November 15, 2019

December 14, 2017

October 18, 2017

Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags
Please reload