• Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Pinterest - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

email : meacci.ale@gmail.com  ;  phone : 0039 3404983510

alessandra meacci  architetto | interior designer | designer          sede : via ghislandi 16/a, abano  terme,  padova            p . i v a   04269740280  

dettagli in ottone e rivestimenti in legno

villa con giardino interno

interni e luce

Uno stile semplice ed elegante, materiali naturali e, soprattutto, tanta luce: il progetto di interni per la villa a Montegrotto Terme, sviluppato con lo studio Guerrarchitetti, aveva come obbiettivo creare un’ ambiente rilassante e luminoso, che raccontasse la personalità  solare e raffinata della padrona di casa.

L’abitazione è una villa moderna nel nuovo quartiere residenziale tra Montegrotto ed Abano Terme. L’edificio, progettato in collaborazione con lo studio Guerrarchitetti , si sviluppa su due piani, ed è composto da un blocco centrale, più alto, ed un blocco più basso con il garage ed i locali di servizio.

Fin dagli schizzi del progetto architettonico l’idea è stata di realizzare un edificio in cui il verde entrasse all’interno della casa, invadendo la zona giorno: oltre alle grandi vetrate che guardano il giardino e la piscina, abbiamo previsto un cavedio centrale, un giardino interno attorno a cui si organizza l’area living, il luminoso open space dove la cucina e la zona pranzo si fondono con il soggiorno .

La palette cromatica per la zona giorno che abbiamo scelto è molto semplice: abbiamo accostato ai toni più caldi del bianco, due tonalità del legno (rovere sbiancato decapato per il pavimento e la parete del soggiorno e rovere scuro per il rivestimento del blocco scale), ed un pizzico di oro, con un dettaglio prezioso in ottone satinato per la cornice del caminetto; nell’arredamento ci sono alcune punte di una fresca tonalità di verde, che richiamano gli scorci del giardino visibili dalle vetrate.

La luce è la protagonista della zona living: grazie all’inserimento del cavedio il soggiorno affaccia su tutti i lati, e questo garantisce un’illuminazione naturale costante a questo spazio; per regolare l’illuminazione in estate abbiamo previsto dei frangisole mobili per le grandi vetrate che guardano a sud, in modo che l’ambiente abbia una luce piacevole e regolabile in ogni momento.

Il progetto di interni è strettamente legato al progetto architettonico di questo edificio. Per questa villa abbiamo scelto di articolare i volumi accostando diversi tipi di rivestimenti e di finiture superficiali: all’esterno abbiamo utilizzato particolari finiture di intonaco e rivestimenti ceramici effetto pietra, mente all’interno, per ottenere l’atmosfera rilassante ed armoniosa che cercavamo, abbiamo utilizzato materiali naturali optando per un rivestito in legno oltre che per i pavimenti anche alcune pareti.

Le grandi tavole in rovere sbiancato decapato, di ITLAS-Tavole del Piave, coprono il pavimento di tutto l’open space e proseguono sulla parete del soggiorno, che è rivestita a tutta altezza. Questa boiserie cela il passaggio che collega i locali di servizio: anzichè utilizzare una porta normale abbiamo optato per una porta Invisibile tipo rasomuro, che, come tutta la parete, è stata rivestita dalle tavole di legno. Il risultato è un rivestimento continuo in cui la porta “sparisce” completamente.

Il cuore della zona living è il caminetto che, assieme alla rampa delle scale , si articola in una composizione di volumi e di materiali e crea un gioco di vuoti e di pieni che anima la parete del soggiorno. Il caminetto è inserito in un volume in cartongesso, in cui sono state create delle nicchie di profondità diversa; abbiamo fatto realizzare una cornice in lamina di ottone satinato che , assieme ad una strombata in cartongesso , incastona lo sportello in vetro del camino.

Le scale sono rivestite in piccoli listelli di rovere scuro, con una lavorazione a spigolo vivo; in modo analogo a quanto fatto per la parete in rovere sbiancato, anche in questo caso abbiamo “nascosto” nel rivestimento in legno l’anta di accesso al vano sottoscala. Il parapetto della scala è formato da due lastre in cristallo extra chiaro a tutta altezza.

Dalle scale si accede alla zona notte, situata al piano primo. Data l’altezza del tetto nella camera da letto matrimoniale, abbiamo realizzato un piccolo soppalco per una vasca idromassaggio. Per la camera abbiamo disegnato un armadio che racchiudesse anche la scala: con un gioco di ante irregolari, abbiamo fatto in modo che la scala per il soppalco ed il suo parapetto non fossero visibili. Il risultato è un mobile dal disegno irregolare ed unico: una composizione di forme data dall’alternarsi di nicchie ed ante, tutte diverse tra loro, e dall’inserimento di profili in ottone. Per il bagno della camera matrimoniale abbiamo scelto un rivestimento disegnato da Patricia Urquiola per Muitna ( Dechirer) che , illuminato dalle luci rasoparete, crea una trama di ombre irregolare che regalano all'ambiete un'atmosfera molto poetica.

 stairs design : a wood covering with glass parapet.
Stairs design. An open space with a soft color palette, a lot of light and  wooden details. Interior design by Alessandra Meacci.
www.alemeacci-design.com
fireplace design: a brass detail to enlight the living room
Fireplace design: a brass detail to enlight the living room.
Design by Alessandra Meacci.
www.alemeacci-design.com